Anatomia macroscopica e rapporti dell'intestino tenue mesenteriale

Analizziamo insieme le parti dell’intestino tenue che vanno sotto il nome di digiuno ed ileo, anche perché tra di loro non c’è demarcazione netta. Comunque il digiuno rappresenta all’incirca i due quinti prossimali mentre l’ileo ne rappresenta i tre quinti distali. L’intestino tenue mesenteriale inizia a livello della flessura duodeno digiunale a sinistra di L2 e termina all’altezza della fossa iliaca destra in corrispondenza della valvola ileocecale.

Rapporti dell’intestino tenue mesenteriale:

Sui lati con cieco, colon ascendente e discendente e sigmoideo.

Superiormente con il colon trasverso, posteriormente con reni, colonna vertebrale e pancreas.

inferiormente con la fossa iliaca destra e sinistra.

Anteriormente l’intestino tenue è ricoperto dal grande omento.

Il mesentere è una parte del peritoneo. La sua radice è a sinistra di L2, si allarga poi a ricoprire il margine posteriore delle anse intestinali. Termina davanti all’articolazione sacro-iliaca destra. Come tutti i legamenti o i mesi peritoneali è formato da due foglietti. Tra questi due foglietti o lamine decorrono vasi e nervi. E’ lungo approssimativamente 15 cm.

Posteriormente il mesentere mette in collegamento digiuno ed ileo con la parete addominale posteriore.

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin