Articolo completo -> mesencefalo

Anatomia macroscopica mesencefalo

Rappresenta la porzione superiore del tronco encefalico, in posizione rostrale rispetto al ponte. I peduncoli cerebellari superiori lo mettono in comunicazione con il cervelletto. Ospita l‘acquedotto cerebrale (o acquedotto di Silvio) che connette il quarto ventricolo al terzo ventricolo. L’acquedotto contenente il liquor è circondato da una regione chiamata grigio periacqueduttale. Dietro all’acquedotto di Silvio c’è il tetto del mesencefalo che è formato dalla lamina quadrigemina. La lamina quadrigemina è formata da quattro collicoli, formazioni tondeggianti. I collicoli superiori si trovano in posizione rostrale (sopra) e contengono nuclei che costituiscono centri riflessi visivi, ovvero fanno da mediatori per riflessi visivi, controllando la risposta riflessa dell’occhio a stimoli visivi particolarmente intensi. I collicoli inferiori invece contengono nuclei che mediano riflessi uditivi (risposte a stimoli acustici).

Sulla superficie antero-laterale del mesencefalo, davanti all’acquedotto di Silvio ci sono i peduncoli cerebrali. Questi sono fasci motori che provengono dalla corteccia motoria primaria e che giungono al midollo spinale.

Osservando in sezione trasversale il mesencefalo si osserva anche la sostanza nera, di questo colore a causa delle sostanze contenute nei corpi dei neuroni cellulari (pigmentati) ammassati a questo livello. I neuroni della sostanza nera producono dopamina, ed infatti sono i neuroni che muoiono ad esempio in caso di morbo di Parkinson. La sostanza nera è localizzata tra peduncoli CEREBRALI e tegmento.

Il tegmento contiene il nucleo rosso, un nucleo riccamente vascolarizzato che rappresenta una stazione di interruzione della via extrapiramidale.

Nervi encefalici emergenti dal mesencefalo

Elenchiamo i nervi encefalici che emergono da questo tratto del tronco encefalico:

  • IV paio (trocleare)
  • III paio (oculomotore comune)

Vediamo le loro caratteristiche nel dettaglio:

  1. IV paio (nervo trocleare): è un nervo motore in quanto innerva il muscolo obliquo superiore dell’occhio, ruota in basso e lateralmente il bulbo oculare.
  2. III paio (nervo oculomotore comune): misto. Motore per quattro muscoli dell’occhio, come il muscolo retto superiore, inferiore, mediale ed il muscolo obliquo inferiore. Effettore viscerale parasimpatico per il muscolo costrittore dell’iride (riduce il diametro pupillare) e per il muscolo ciliare, necessario all’accomodazione del cristallino. L’accomodazione del cristallino è necessaria per la visione da vicino.

Nervi che non emergono dal tronco encefalico

  1. II paio (ottico): sensitivo puro, raccoglie la vista
  2. I paio (olfattivo): sensitivo puro, raccoglie l'udito

Funzioni del mesencefalo

Il mesencefalo media i riflessi di miosi (restringimento della pupilla alla luce) e midriasi (allargamento al buio). Inoltre il mesencefalo, come gli altri tratti del tronco encefalico, da passaggio a fasci di fibre ascendenti e discendenti che si portano dall'encefalo al midollo spinale e viceversa. Inoltre contiene numerose stazioni di interruzione del sistema extrapiramidale, importanti per il controllo del movimovimento.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin