Meningi encefaliche

Dura madre (o pachimeninge)

La meninge più esterna, è costituita da due foglietti, il foglietto esterno o periostale, che abbonda di vasi e nervi (così chiamato perchè a contatto con il periostio soprastante della scatola cranica) ed il foglietto interno (o strato meningeo) in questo caso privo di vasi e terminazioni nervose.

All'interno della dura madre encefalica troviamo i seni venosi della dura madre, per la precisione quando il foglietto esterno e quello interno si discostano. I seni venosi sono uno dei principali sistemi di scarico di sangue venoso a livello dell'encefalo.

Il foglietto interno si incurva quindi a dare strutture molto importanti, i sepimenti della dura madre, che sono fondamentali per la morfologia e la funzionalità dell'encefalo.

Vediamo i vari sepimenti (i verticali si chiamano falci e gli orizzontali tentori)

-Grande falce cerebrale: il più evidente ed il più esteso, che arriva a suddividere il cervello in due emisferi.

-Tentorio del cervelletto: separa il telencefalo dal cervelletto.

-Piccola falce cerebellare: delimita i due emisferi del cervelletto, emisferi cerebellari (cerebellare è un termine che fa riferimento espressamente al cervelletto)

Aracnoide

L'aracnoide è la meninge intermedia, che avvolge integralmente senza gettarsi nei solchi e nelle strutture dell'encefalo come la pia madre. Tra l'aracnoide e la pia madre esiste uno spazio (non virtuale), lo spazio subaracnoideo, che contiene liquor cerebrale prodotto dai plessi corioidei a livello dei ventricoli cerebrali e una fitta rette di trabecole, stralci di tessuto connettivo che collegano pia madre ed aracnoide. Dell'aracnoide si riconoscono anche le granulazioni (o villi) aracnoidei del Pacchioni, piccoli sacchi nello spessore della dura madre che servono a riassorbire il liquor per riversarlo poi nei sensi venosi.

Pia madre

E' del tutto simile alla pia madre spinale eccetto per l'assenza di legamenti denticolati.

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin