Vacuolo

Movimenti di acqua

Il vacuolo è funzionale ad una rapida crescita per distensione delle cellule vegetali. Come detto all'esordio, il vacuolo è delimitato da una membrana semipermeabile, il tonoplasto. Il passaggio di acqua tra soluzioni separate da membrane semipermeabili è sotto il controllo del fenomeno noto come osmosi. L'acqua fluisce dalla soluzione più diluita a quella più concentrata. Quindi fintanto che il succo vacuolare è più concentrato (molto probabile data la quantità di molecole osmoticamente attive di solito presenti al suo interno) del liquido extracellulare, l'acqua tenderebbe ad entrare. Il vacuolo si allarga ed esercita una pressione sulle pareti della cellula chiamata pressione di turgore. La pressione di turgore non può ovviamente permettere l'espansione indefinita della cellula ed infatti viene contrastata dalle forze elastiche della parete, esercitata in direzione opposta. Quando pressione di turgore e forza elastica si equivalgono si dice che la cellula è in turgore. Una cellula in turgore è una cellula in buona salute.

D'altra parte non sempre il liquido extracellulare è meno concentrato del succo vacuolare. Questo è vero in particolar modo in condizioni di aridità. In questi casi il fenomeno osmotico si inverte, e l'acqua tende ad uscire dal vacuolo.

In condizioni di aridità particolarmente gravi la perdita d'acqua dal vacuolo ed in generale dalla cellula e tale da comportare il distacco della membrana cellulare dalla parete cellulare. Questa condizione si chiama appassimento. La dove la membrana cellulare e la parete non sono più in contatto viene a formarsi un cuscinetto d'aria impermeabile all'acqua.

  • appassimento reversibile

E' rimasta una superficie di contatto più o meno grande tra parete e membrana. In questi casi quando si ripristinano le condizioni iniziali di disponibilità d'acqua la cellula può tornare tranquillamente allo stato iniziale, se persistono può degenerare e dare appassimento irreversibile.

  • appassimento irreversibile

Non ci sono più punti di contatto tra parete e membrana, quindi la cellula è totalmente isolata dall'ambiente esterno ed è destinata a morire.

Facebooktwitterpinterestlinkedin